Sentirsi come una giapponese

Centra mappa

Fortunatamente abbiamo deciso di passare le prime notti in Giappone in un albergo giapponese tradizionale, un Ryokan. Amici nostri ci hanno detto di farlo assolutamente perché è un’esperienza unica. Hanno anche detto che risparmiare su questo è risparmiare nel posto sbagliato.

Avevano ragione. Abbiamo scelto un Ryokan al sud di Kyoto, il Hanayashiki Ukifune-en, perché era situato accanto al Fiume. La Città si chiama Uji, è famosa per tutti i prodotti che hanno a che fare con il the verde. Una volta arrivati si dovevano subito togliere le scarpe. Tutto era silenzioso. Il Ryokan era abbastanza grande e le stanze particolari. Noi ne abbiamo presa una da 12 tatami (già qui anche questo è bello non misurano in metri quadri ma in tatami) naturalmente nello stile classico. La stanza era fantastica. Nessuna cosa inutile, tutto sembrava perfetto, nessuna cosa esagerata. Tutte le stanze avevano una vista sul fiume, in mezzo un tavolo e le sedie senza gambe. Gli armadi tutti dietro le porte scorrevoli, persino il balcone.

Stanza nel Ryokan di Uji

Importante per un Ryokan sono i bagni che loro chiamano Onsen. Nel nostro ne avevano due, ed era pratico perché a giorni alterni potevano essere usati dagli uomini o dalle donne, ma avendone due si potevano sempre  usare sia o l’ uno o l’ altro. Una vera goduria per l’ anima e per il corpo che, dopo questo rituale del bagno faceva gioire la pelle, pulita e morbida come velluto.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.